Fondazione bambini e autismo

Un breve racconto della visita della XII Commissione Sanità e Igiene alle sedi della Fondazione

Stampa
PDF

In questo serviizio vi presentiamo un resoconto della visita di quattro membri della XII Commissione Igiene e Sanità del Senato alle sedi pordenonesi della Fondazione Bambini e Autismo ONLUS, avvenuta  il 14 novembre 2013. Lo scopo della visita  è stato quello di iniziare a conoscere più da vicino il panorama delle esperienze nell'ambito dell’autismo presenti nel nostro paese.

Anche la Fondazione parteciperà al villaggio delle casette di Natale in Piazza XX Settembre a Pordenone

Stampa
PDF

Anche quest’anno, seppur con qualche difficoltà complice la crisi economica, torna il mercatino di Natale in Piazza XX Settembre a Pordenone (da sabato prossimo e fino al 24 Dicembre). La Fondazione Bambini e Autismo ONLUS ci sarà con una casetta gestita dai volontari della Fondazione. Il perché ci saremo è presto detto: da una parte anche questa attività rientra in quelle azioni di raccolta fondi necessarie allo sviluppo dei progetti della Fondazione che si propongono sempre l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone con autismo e delle loro famiglie, ma poi vi è un secondo importantissimo obiettivo da raggiungere; Le persone con autismo sono sempre state considerate storicamente persone a cui non chiedere nulla perché l’autismo è cronico e grave e non vi è una guarigione risolutiva. Quindi a queste persone, tranne in alcuni casi che riguardano individui “geniali”, non è mai stato chiesto di fare qualche cosa: le persone con autismo sono state considerate persone da assistere.

Leggi tutto...

Buongiorno Regione 1 Aprile 2014

Stampa
PDF

Nella Trasmissione Buongiorno Regione andata in onda ieri su Rai 3 regionale Davide Del Duca, Direttore generale della Fondazione Bambini e Autismo, ha avuto occasione di parlare della Giornata Mondiale dell'Autismo e di tutte le iniziative ad essa collegate.

BOLZANO, UDINE-PORDENONE, IN AVVIO NUOVI PERCORSI FORMATIVI DEDICATI ALL'AUTISMO

Stampa
PDF

In partenza 2 nuovi percorsi  formativi teorico-pratici dedicati ai disturbi dello spettro autistico con i docenti della Fondazione.

In allegato le bochure dei corsi dove troverete tutte le informazioni dettagliate e i contatti

 

 

Stampa
PDF

 Un tavolo tecnico per definire regole condivise e mettere in sicurezza per il futuro i servizi erogati dalla Fondazione 

Si sono incontrati nella sede della Regione a Udine i vertici della Fondazione, Presidente e Direttore, la Governatrice Serrachiani e l’Assessore Telesca per parlare delle criticità emerse nell’anno che hanno portato all’allungamento dei tempi nell’erogazione dei fondi che la Regione ha stanziato per le prestazioni che la Fondazione eroga alle persone con autismo residenti nel territorio regionale.

Molto positivo quanto è emerso nel corso dell’incontro che, dopo gli avvenuti chiarimenti, si è concentrato su propositi operativi e concreti.

“ Al primo posto nell’interesse della Regione c’è il garantire un servizio ai pazienti e alle loro famiglie, nel rispetto di regole che dovranno definire le prestazioni e le relative tariffe” afferma Serracchiani. Mentre l’assessore Telesca ribadisce che le prestazioni sanitarie e socio-sanitarie erogate dalla Fondazione sono importanti e utili andando ad integrare abbondantemente quanto offre il servizio pubblico.

Convenuto da entrambi le parti che vi era un buon proposito nella decisione presa dalla Regione a dicembre sulle modalità diverse di finanziamento rispetto agli anni precedenti, Serracchiani riconosce che non si è riusciti a portarla avanti fino in fondo per tutta una serie di motivi. Non ultimo, dice Telesca, il fatto che “non abbiamo in questa Regione, un riferimento normativo per quanto attiene i servizi di carattere socio-sanitario, sul quale comunque si sta lavorando”.

Per mettere chiarezza su tale problematica, certamente non semplice, nell’incontro, come ha ribadito Serrachiani, si è assunto l’impegno reciproco di tenere aperto un tavolo tecnico che possa definire le regole, mettendo in sicurezza il futuro dei servizi prestati dalla Fondazione in un clima di collaborazione da ambo le parti. Tenendo presente anche, che vi sono specificità e gravità diverse nelle varie disabilità e all’interno della stessa patologia che richiedono prestazioni molto diversificate sia sanitarie che sociosanitarie. Di ciò si dovrà tenere conto per definire nel dettaglio servizi e tariffe.

“I risultati dell’incontro mi sembrano positivi” ha commentato il Direttore della Fondazione Davide Del Duca “attendiamo adesso una convocazione del tavolo da parte dell’Assessore Telesca tenendo presente che molte questioni sono ancora sospese come ad esempio la lista di attesa di oltre trenta pazienti del Friuli Venezia Giulia che chiedono di essere presi in carico dalla Fondazione ed il fatto che, sul piano gestionale, il 2016 è ormai alle porte e la convenzione ora firmata avrà validità sino al 31/12/2015”.

 

Pordenone 26/08/ 2015                                                                   

Ufficio Relazioni Esterne

Fondazione Bambini e Autismo ONLUS 

 

Sostegno e partnership

Ci sono tanti modi per sostenere e partecipare ai nostri progetti!
Leggi qui...